.+39 081 528 36 75

Palazzo Citterio - Grande Brera - Milano

Committente 
Ministero dei Beni e delle Attività Culturali - Direzione Regionale per I Beni Culturali e Paesaggistici della Lombardia

Oggetto dei lavori 
Progettazione e esecuzione dei lavori di restauro e conservazione Palazzo Citterio


PALAZZO CITTERIO

Il progetto preliminare posto a base di gara, peraltro caratterizzato da grande qualità e completezza, è stato oggetto di attento studio da parte del gruppo di progettazione che ha redatto il progetto definitivo che qui si presenta.

Nell’ordine si deve evidenziare la chiarezza d’idee relativa alla fluida articolazione degli spazi espositivi, delle “strutture” di distribuzione, delle funzioni assegnate ai vari ambienti.

È noto infatti che il Palazzo ha, negli ultimi decenni, visto l’alternarsi di numerosi architetti e progetti, alcuni realizzati in parte, altri rimasti sulla carta. Le impronte più significative si debbono agli architetti Ortelli e Sianesi e a James Stirling, maestro dell’architettura del Novecento.

È quindi con grande considerazione che si è esaminata la progettazione preliminare, intenzionalmente limpida - come sempre dovrebbe essere quella di un museo – essenziale e chiara, non scevra però di misurata “monumentalità rappresentativa” nei nuovi spazi ed elementi che era necessario creare, come nel caso della scala principale. Un progetto approfondito nel quale meno risolto, forse, appare il problema dei raccordi architettonici fra spazi diversi e molto “caratterizzati”.

Infatti, tra le indicazioni per il progetto definitivo figura il tema della scelta di materiali e finiture, ai quali evidentemente s’intendeva affidare la funzione di raccordo fra gli spazi e le parti del fabbricato al fine di creare un “filo conduttore” che riconducesse alla necessaria unitarietà.

Il Restauro conservativo-filologico riguarda i prospetti interni ed esterni, gli ambienti ed elementi (superstiti) del piano terreno, la pavimentazione del cortile, gli ambienti decorati del piano primo. Il Restauro conservativo riguarda la cosiddetta sala Stirling con gli accessi e adiacenze, la sala esposizioni (con il soffitto a cassettoni in calcestruzzo armato) al piano terreno, la sala esposizioni (con analogo soffitto a cassettoni) al piano primo, la sala esposizioni (coperta a shed) al piano secondo.

Il Consolidamento statico riguarda in modo diffuso, ma con interventi migliorativi locali, l’intero complesso ed in particolare i tre soffitti cassettonati in calcestruzzo armato e la scala liberty. Fra tali interventi la riconsiderazione delle tirantature metalliche che era previsto forassero in più punti le travi cementizie dei cassettoni.

L’Adeguamento distributivo funzionale riguarda la riformulazione dell’impianto montacarichi/ascensore per disabili, la creazione di un percorso continuo che raccorda tutte le sale del complesso, la creazione di uno spazio continuo tra cortile, giardino e serra, l’incremento dei locali destinati al personale e la collocazione dei locali uffici, la razionalizzazione dei servizi igienici, la collocazione del locale infopoint, del bookshop e della caffetteria.

 

Sede Legale:
Viale della Costituzione Centro Dir. Ed. G1
80143 NAPOLI
Italy

E-mail: info@consorzioresearch.it
Pec: research@pec.it

P. IVA e Codice Fiscale: 05041951210
REA: NA–729343

LE NOSTRE SEDI

Via Carlo A. Dalla Chiesa, 54
80040 POGGIOMARINO (NA)
Italy
Tel.: +39 (0)81 528 36 75
Fax: +39 (0)81 010 36 75
Via Muzio Attendolo detto Sforza, 5
20141 MILANO
Italy
Tel.: +39 (0)2 82780987
Via Flaminia, 79
00196 ROMA
Italy
Tel.: +39 (0)6 94 44 39 59
Via dei Giardini, 12
67100 L’AQUILA
Italy
Tel.: +39 (0)862 196 51 43
Fax: +39 (0)862 196 04 83
Seguici Su .

Questo sito utilizza cookie di profilazione propri e di terzi per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Utilizza anche cookie analytics propri e di terzi al fine di effettuare statistiche e monitoraggi sull’utilizzo del sito. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie